Motocoltivatore BCS 740

Il motocoltivatore BCS 740 PowerSafe ha nella versatilità la dote principale che valorizza la macchina sia per impieghi nel campo agricolo che in quello della manutenzione del verde. Questo è un motocoltivatore che si presta per usi intensivi di professionisti del settore, o per hobbisti con esigenze di buone prestazioni.

Il motocoltivatore adotta un cambio con 3 marce avanti e 3 retromarce con invertitore rapido del senso di marcia. Il differenziale con bloccaggio è di serie.

Le stegole di guida sono regolabili e reversibili per l’impiego di attrezzature anteriori e posteriori.


I motori disponibili su questa versione sono due benzina Honda GX340 da 10,7 hp o GX390 da 11,7 hp e un motore diesel Yanmar LN100 da 10 hp.

Motore

Alimentazione

Avviamento

Potenza KW/HP

Honda GX340

Benzina

Autoavvolgente

8 / 10,7

Honda GX390

Benzina

Autoavvolgente o Elettrico

8,7 / 11,7

Yanmar LN100

Diesel

Autoavvolgente o Elettrico

7,5 / 10

motocoltivatore bcs 740

Caratteristiche tecniche:

  • Numero marce AV + RM: 3 + 3

  • Invertitore rapido del senso di marcia

  • Frizione: multidisco in bagno d’olio PowerSafe

  • Differenziale con bloccaggio

  • Presa di forza: indipendente dal cambio a 990 giri/min con innesto in bagno d’olio

  • Freno: di lavoro indipendenti sulle due ruote e di stazionamento

  • Posto di guida con stegole regolabili e reversibili di 180°, montate su ammortizzatori per ridurre le vibrazioni

  • Peso con motore GX390, ruote 5.0-10, fresa cm 80: 173 kg

La frizione multidisco in bagno d’olio PowerSafe conferisce numerosi vantaggi:

  • Prestazioni e Affidabilità di una frizione idraulica senza manutenzione anche se impiegata con attrezzature a movimento alternativo (barre falcianti) o con elevata inerzia (tosaerba o trinciaerba).

  • Sicurezza grazie al freno automatico incorporato che arresta immediatamente macchina e attrezzo all’abbandono del manubrio.

  • Comfort con l’eliminazione dei preliminari per l’avviamento del motore che rimane sempre in moto anche all’abbandono del manubrio.

.

Prezzo di mercato del motocoltivatore: 3000 – 4000 euro a seconda della motorizzazione.

.

Attrezzi che si possono abbinare al motocoltivatore:

Fresa:    fresa per motocoltivatore

Disponibile da cm 46 con cofano fisso o da cm 52, 66, 80, 85 e 85L con cofano registrabile e regolazione del coltello di profondità.

.

Aratro:   aratro per motocoltivatore

Disponibile in versione monovomere o voltaorecchio 180°.

.

Assolcatore:   assolcatore per motocoltivatore

Disponibile in versione registrabile o registrabile retrofresa.

.

Aratro rotativo:  aratro rotativo motocoltivatore

Risolve il problema dell’aratura e della successiva fresatura, integrando le due operazioni in una sola passata lasciando il terreno pronto per la semina. Può essere utilizzato inoltre per la creazione di solchi, effettuando più passate.

.

Barra falciante:  barra falciante motocoltivatore

Disponibili in molteplici larghezze e si prestano a ogni tipo di sfalcio e su ogni tipo di terreno grazie ai caratteristici apparati di taglio in versione: Laser con premilama tradizionale o Laser Elasto con premilama elastico senza regolazione, Semifitta o Duplex.

.

Tosaerba:   tosaerba per motocoltivatore

Con versione monolama da 56 cm e in versione a due lame da 100 cm di larghezza. Entrambi hanno la possibilità di essere impiegati sia con il cesto raccoglierba sia con scarico laterale senza raccolta.

.

Trinciaerba:   trinciaerba per motocoltivatore

Monolama da 80 cm di larghezza.

.

Trinciaerba a coltelli: trinciaerba a coltelli

Disponibile da 60, 75, 90 e 110 cm di larghezza, ideale per la manutenzione di terreni incolti, sottobosco e parchi rustici.

Dotato di trasmissione con ingranaggi in bagno d’olio e di una struttura in solido acciaio che ne garantisce la durata nel tempo, il monorotore di taglio è fissato su cuscinetti che sopportano senza problemi anche le più tenaci sollecitazioni.
I coltelli a ‘Y’ polverizzano rovi, arbusti, sterpaglie, viti e li depositano in modo uniforme su tutta la larghezza di taglio. In opzione è possibile il montaggio di palette tosaprato per l’utilizzo del BladeRunner come rustico tosaerba.

.

Lama spazzaneve: lama da neve motocoltivatore

100 cm di larghezza. Slitte registrabili permettono di regolare l’altezza da terra della lama spazzaneve affinchè la ghiaia o il terreno non vengano raccolti durante lo sgombero della neve.

.

Spazzaneve a turbina: spazzaneve per motocoltivatore

Disponibile da 60 e 70 cm di larghezza. Dotato di trasmissione con ingranaggi in bagno d’olio e scatola in ghisa, ha il camino realizzato in acciaio inox e orientabile di 180° direttamente dal posto di guida. Slitte registrabili permettono di regolare l’altezza da terra dello spazzaneve a turbina affinchè ghiaia o sassi non vengano raccolti e lanciati durante lo sgombero della neve. Perni di sicurezza inoltre evitano il danneggiamento dei giranti in caso di urti.

.

Spazzatrice:  spazzatrice per motocoltivatore

Disponibile da 80 e 100 cm di larghezza. Dotata di trasmissione con ingranaggi in bagno d’olio e scatola in ghisa, ha la spazzola realizzata in nylon o mista nylon/acciaio ed è orientabile direttamente dal posto di guida. Le ruotine posteriori facilitano lo sterzo e permettono di regolare l’altezza dalla pulizia.

.

Un’altro attrezzo molto interessante è il scacapatate della Spedo.

.

Foto e info dal sito: http://www.bcsagri.it

 

.

In questo video si vede all’opera il motocoltivatore BCS 74:

6 pensieri riguardo “Motocoltivatore BCS 740”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.